{Benvenuto Inverno!}

La vita del cristallo,
l’architettura del fiocco di neve, il fuoco del gelo,
l’anima del raggio di sole.
La frizzante aria invernale è piena di queste cose.

-John Burroughs-

Aprendo WordPress oggi, una notifica mi ha strappato un sorriso:
131 persone seguono questo angolino di web.
E per me sono tantissime!!
Ad ognuno di voi un grazie e una promessa:
essere costante negli aggiornamenti nel prossimo anno!
Ho tanti contenuti da condividere,
tanti post già scritti,
tanto entusiasmo e progetti per questo blog!

Intanto,
ho per voi quella che è diventata una piccola tradizione:
la TO DO LIST di questa stagione
da stampare e compilare!

PicMonkey Collage

Io la mia l’ho già riempita all’inverosimile!
Come ho cominciato questo nuovo Inverno?
Con i mercatini natalizi!
Quest’anno non li avevo cercati,
ma sono stati loro a trovare me.
Ci ho pensato un po’ su prima di accettare,
per diversi motivi… ma nessuno valeva tanto
quanto la mia voglia di creare e di
incontrare altre persone che amassero l’artigianato.
E cosi…

12373395_1279977405361899_8069674926935090529_n

12395454_1281651458527827_1952270748_n

1060661_1281651451861161_467723504_n

12404548_1281651471861159_1887681452_n

12395432_1281651788527794_687793830_n

12404142_1281651311861175_159445484_n

12431783_1281651721861134_1872666506_n

E soprattutto, ho realizzato un sogno. . .
ho conosciuto un Minion! =)

1918683_1279977342028572_2176914193177073596_n

Da qui, per ora è tutto.
La mia pausa caffé sta per terminare e
la corsa ai regali
(e all’abito per un matrimonio d’inverno)
mi sta per risucchiare di nuovo!

A chiunque passi di qui…
Buone feste!!!

Annunci

{Si, No, Ni della 1° edizione del Cake Fest Italia secondo me!}

Uno dei risultati positivi di questo boom del cake design
è che anche la mia città, Caserta -che di solito è in ritardo su tutto- ha una sua fiera a tema!
Ovviamente non è come quella di Milano e Bologna
o come quelle internazionali ma è pur sempre un inizio!
Ed io, che per natura sono una vera curiosa,
non potevo non andare a dare un’occhiata!
Inutile fare tante premesse:
per tutti i dettagli potete cliccare sul
sito ufficiale del Cake Fest Italia.

Questa invece è la mia piccola ‘pagella’.
Ci tengo a precisare che è solo il mio punto di vista,
che sono stata alla manifestazione come visitatrice solo Sabato 26/10
e che a prescindere dalle critiche (costruttive!) che mi sento di muovere
stimo davvero il lavoro di organizzazione che c’è dietro
ad una manifestazione simile.

Detto questo…partiamo dai SI!

Location da favola!
Il Belvedere di San Leucio,
che non a caso è patrimonio dell’UNESCO,
è un posto incantevole!
E’ una cornice perfetta per qualsiasi evento,
ancor di più per una manifestazione artistica!
Inoltre, trovo che questa scelta abbia dato un po’ di risalto
a ciò che di bello riserva Caserta,
che come tutti sanno non se la passa benissimo di questi tempi.

Immagine

Non solo cake decoration!
Alla fiera era presente anche uno stand di pasticceria,
più precisamente quello della scuola locale ICookYou.
Pur non conoscendo di persona la struttura,
sono contenta di vedere che queste manifestazioni diano spazio
alla cosa più importante, il gusto.
Perché per quanto una torta possa esser bella,
deve essere soprattutto buona.

Immagine

Che nomi!
Chi ha visitato la fiera ha avuto modo di conoscere
e vedere all’opera personaggi del mondo della pasticceria e del cake design
di un certo calibro,
da Teresa Insero (casertana, ci tengo a precisarlo!) a Emmanuele Forcone,
passando per Letizia Grella e Gian Paolo Panizzolo.

Grazie dei workshops!
Oltre ai corsi a numero chiuso e a pagamento,
nel programma c’erano anche dei workshops gratuiti
e devo dire che già solo quelli valevano l’intero biglietto!
Gian Paolo Panizzolo, ad esempio, ci ha deliziate con
una lezione di base sull’uso dell’aerografo.
E lo ha fatto con simpatia, semplicità, disponibilità,
dimostrando cosi che essere competenti e professionisti
non significa per forza essere gelosi del proprio sapere, anzi.
Il suo modo di mettersi a disposizione per curiosità e chiarimenti,
andando anche fuori tema pur di essere completo e preciso nelle sue spiegazioni
secondo me ha fatto davvero la differenza!
E poi la lezione di modelling dei visi tenuta da Mary Torte,
anche lei semplice e disponibile,
quasi un’ora e mezza di dimostrazione live con spiegazioni,
domande e curiosità tecniche.
Un grazie anche all’hostess all’entrata dell’area workshops,
paziente e gentilissima…una ragazza d’oro!!

Immagine

Torte in gara!
Un’ala della fiera interamente dedicata ai contest.
Il primo, L’esposizione Universale del Cake Design,
coinvolgeva il pubblico che doveva votare la creazione preferita tra quattro opzioni.
Il secondo, L’Amore nelle grandi opere d’arte,
era una vera e propria mostra,
con opere davvero belle e ottimi spunti creativi!
A votare la migliore poi è stata una giuria di tecnici e se siete curiosi…
ecco la prima classificata, by La Belle Aurore.

Immagine

Per quanto riguarda i NI

Grandi nomi, poco spazio!
Nonostante abbia apprezzato molto la presenza di grandi nomi,
avrei preferito che venisse dato loro il giusto spazio,
e almeno nel caso di Emmanuele Forcone non è stato cosi.
La sua dimostrazione live della lavorazione di zucchero artistico
aveva a disposizione solo un angolino, di passaggio tra l’altro,
e secondo me è stato un vero peccato!

Immagine

Stretti alla meta!
Pur essendo una bellissima location,
non è stato semplice destreggiarsi in mezzo alla folla che accalcava
le stanze del Belvedere.
Il corridoio di passaggio attraverso gli stands
era davvero piccolo e sostare a guardare le dimostrazioni live
non ha fatto che complicare tutto.

Infine, a malincuore, qualche NO.

Cake Fest Che?
Poca pubblicità.
Mi domando: se io che sono del settore e sono sempre aggiornata su questi eventi,
ho saputo del Cake Fest Italia, nella mia città, solo una settimana prima,
quanti potenziali visitatori non l’hanno proprio saputo?
In città non ho visto nessuna pubblicità,
per non parlare della totale assenza di indicazioni nei pressi della location.
Su questo penso si possa solo migliorare.

Pausa Che Problema!
Che fare dopo aver visitato la fiera e la mostra,
in attesa dell’inizio dei workshops?
Ecco, bella domanda!
Purtroppo non essendoci un punto di ristoro
(il distributore automatico con annesso tavolino non lo considero)
e nemmeno panchine o muretti,
e col sole che spaccava le pietre,
è stato un problema attendere.
Ed io sono arrivata alla fiera abbastanza tardi, figurarsi star lì dal mattino!
Sicuramente questa è stata la pecca maggiore.

No shopping, no party!
Le fiere sono fatte anche per questo.
E’ bello avere la possibilità di scoprire le novità in commercio
e le linee di attrezzi provenienti da altri Paesi,
e spesso si trovano occasioni per buoni affari!
Spero sia stata una mancanza dovuta solo al fatto che
era la primissima edizione di una manifestazione simile qui in città!

Tutto sommato,
è stato piacevole e stimolante!
Spero davvero sia stato il primo passo
di un lungo cammino in questa direzione per la mia città
che ha bisogno di nuovi stimoli,
di riflettori puntati anche su ciò che di positivo può offrire
e soprattutto di una ventata di novità!
So di essermi dilungata ma ci tenevo molto a
corredare le foto scattate con un’esauriente descrizione.
Per quanti di voi fossero curiosi di vedere tutta la gallery,
con gli scatti dei lavori più belli e dei dettagli più minuziosi,
vi rimando alla mia pagina Fb 
con un intero album di foto dedicato tutto alle Fiere!
Vi aspetto in tanti!!

Lisa