Chocolate Cookies per calze piene d’amore!

Che lo vogliate ammettere o meno, nessuno, nemmeno a settant’anni, smette di aspettare la Befana. Tutti l’aspettiamo, chi per i dolci, chi per avere un’altra scusa per un regalo, chi solo per lo sfizio di trovare la calza piena di qualcosa … Continua a leggere

{Santa is coming. . . – Aspettando il Natale a casa mia!}

c2330e8fdcc11cd734d01abeb5178973[Questa e altre greeting cards qui]

Che strano Avvento che è quello di quest’anno!
Ci sono cambiamenti in corso,
tanti impegni da non lasciare il tempo per la ricerca dei regali,
tanto spirito natalizio ma poco tempo per goderselo,
e una punta di malinconia se si pensa al futuro…

Insomma, non posso dire sia un brutto periodo,
piuttosto lo definirei…strano. Ecco. Rendo l’idea?

Visto lo stato d’animo, avevo bisogno di scaldare un po’ la casa,
cosi ho iniziato ad addobbare già a fine Novembre…
e ho scelto di farlo con oggetti tradizionali,
che hanno dei significati particolari,
semplici, meglio se fatti a mano.
Piccoli pezzi di puzzle che negli anni
hanno composto il Natale della mia famiglia
e che io ho cercato di mettere insieme
in modo (quasi!) omogeneo.

Come avevo spifferato nell’ultimo post ispirazione  ,
per l’albero di Natale quest’anno ho scelto
il bianco e l’argento.
Ho usato poche decorazioni rispetto agli anni passati,
naturalmente portata al less is more
che ha fatto da fil rouge in questo 2015.

12346401_1268904263135880_1104821045097549134_n

12391359_1276942108998762_4823068043634882930_n

12376697_1276938722332434_2605270627822253483_n

Ad alcune decorazioni sono particolarmente affezionata,
mi ricordano anni speciali, persone o eventi particolari.
Altre sono frutto di una piccola tradizione:
acquistare una decorazione ogni Natale, meglio se
ad un mercatino o in negozi bellissimi come Maisons Du Monde.

c02

Altre le ho create io stessa…

12390858_1276938765665763_3671442061444335393_n

Legno, una mano di vernice e una di carta vetrata e poi
materiali da scrapbooking (adesivi, washi tapes..) 
per dare un tocco personale ed unico.

A casa mia però
l’albero di Natale si contende la scena con una tradizione
ancor più antica e bella: il presepe.

12342493_1276946932331613_8820041143646799690_n

Ognuno ha il suo compito,
c’è chi costruisce la struttura e chi decide
come posizionare i pastori.
Ed è proprio questo il bello: farlo insieme
(anche litigando su Erode si o Erode no!).
E la classica battuta rubata a De Filippo:
”T’ piace ‘o presepe??”

12360431_1276946872331619_8688998178068015717_n

c01

Anche per il presepe c’è la tradizione di acquistare ogni anno
un nuovo dettaglio, uno degli ultimi presi è proprio il gatto in foto
(che però non è per niente proporzionato agli altri personaggi!).
Insomma, non è perfetto e nemmeno pretende di esserlo…
ma è nostro, parla di noi e racconta la storia di decenni
e decenni di famiglia.
Per me non sarebbe Natale senza!

Per il resto della casa, pochi tocchi
qui e là sui camini e sulle finestre,
su qualche mensola e nelle credenze.
Niente di eccessivo,
perché le decorazioni sono solo una cornice…
la vera bellezza del Natale sono la tavola imbandita
e la famiglia che vi si riunisce intorno.

12348130_1276944098998563_8660299030935870565_n

12360078_1276944118998561_2942017001472461273_n

12360262_1276938652332441_3897555947252176625_n

12341541_1276944042331902_613936754792216112_n

12346325_1276944122331894_5578035470308055027_n

E sul balcone…tante luci,
perché Babbo Natale non dimentichi la nostra casa =)

12342341_1271044376255202_7680542734907333222_n

Nota: Non è un caso se ho evitato il mio angolo craft.
E’ vero, sembra il laboratorio di Babbo Natale per quanto è natalizio ma.. lasciatemi dire che se lo vedesse la cara Marie Kondo
mi prenderebbe a calci!

{ISPIRAZIONI A TEMA #29 – BLANCO Y PLATA}

<<Quelle stelle che nel Nord, nelle notti chiare, sono lacrime ghiacciate tra miliardi di altre, la via lattea di gennaio come caramelle d’argento, veli di gelo nell’immobilità, che lampeggiano, pulsando al ritmo lento del tempo e del sangue dell’universo.>> – … Continua a leggere

Piacere, Reflex. – Un post al volo!

Ennesimo post di passaggio, chiedo perdono sin da subito e giuro solennemente che farò del mio meglio per recuperare. Appena riuscirò a star ferma (e sveglia!) per più di mezz’ora. Situazione attuale: valigia vuota che purtroppo non ha ancora imparato a riempirsi da … Continua a leggere

{I pasticci di Lisa} su Fb compie 3 anni! Festeggiamo?

Anche se il blog l’ho aperto da poco,
e lo sto curando nei ritagli di tempo perchè è abbastanza impegnativo
(già solo trovare l’ispirazione per scrivere qualcosa di leggibile
a volte mi sembra un’impresa!),
la mia pagina Fb è aperta da molto più tempo…
ormai sono ben 3 anni!!!
Ok, è solo una pagina.
Ok, parla solo di cibo.
Ok, non mi porta nessun guadagno.
Ma volete mettere la soddisfazione di conoscere
persone con le mie stesse passioni,
di dare e ricevere consigli,
di mostrare il mio lavoro anche agli amici oltreoceano?

A volte dimentico che quello che scrivo in pagina lo possono vedere tutti, senza confini.
Cosi mi ritrovo a scoprire che mi seguono persone
che non vedo da tempo
ma che sanno che adoro i pois
o che ho festeggiato gli anni con una torta a forma di valigia!
Mi piace questa cosa,
questo condividere e socializzare.
Mi considero trasparente, cosi come mi vedete e
la mia pagina non è altro che una finestra sulla mia vita…
Io sono cosi come si vede in foto!
Coltivo davvero le erbe che mangio,
e mangio quello che fotografo,
e fotografo quello che vivo…
non lo faccio solo per mostrarlo!

Ad ogni modo, bando ad ulteriori chiacchiere…c’è un contest da far partire!
Il tema? Le mie passioni! 

Immagine

Quelle che ogni giorno condivido con voi.
O meglio, alcune di queste (tutte sarebbero troppe!).
Ne ho scelte quattro:
-i libri
-il rosso
-i pois
-il cioccolato

Come partecipare?
Inviandomi una foto di una vostra creazione (torte, biscotti, cupcakes e chi più ne ha più ne metta) a tema.
Ogni partecipante potrà inviarmi due foto diverse,
solo se concorrono però in 2 categorie differenti.
Inviate le vostre foto
(con NOME-COGNOME-LINK ALLA PAGINA FB/BLOG-CITTA’ DI PROVENIENZA-EVENTUALE DESCRIZIONE)
con un messaggio privato alla mia pagina.
Io le raccoglierò in 4 album diversi.
NB. Solo per la categoria CIOCCOLATO è previsto che possano partecipare
dolci preparati con cioccolato oppure decorati a tema. In tutte le altre,
la passione che contraddistingue la categoria si riferisce
ovviamente alla decorazione (a meno che non vogliate fare torte al sapor di libri!).
Potete inviarmi le foto da oggi
fino alle ore 22.00 del 10/06/2014.
Contemporaneamente potrete far votare le vostre foto.
Le votazioni si chiuderanno alle ore 22.00  del 13/06/2014.
I vincitori verranno resi noti il 15/06/2014 e successivamente
contattati per avere l’indirizzo a cui spedire il premio.
In caso di mancata risposta, verrà scelto un nuovo vincitore.

Chi vince?
Per ogni categoria ci sarà un vincitore, scelto da me.
I criteri con cui sceglierò? Fondamentalmente uno: l’istinto.
Sono una donna istintiva di natura e anche in questo caso mi lascio guidare dal cuore…
quindi non preoccupatevi se gareggiate con
un dolce semplice o una decorazione non perfetta…
non bado alla tecnica (e d’altronde, come potrei? Non sono mica una professionista!).
Ad ogni modo, ogni concorrente potrà vincere in una sola categoria.
Ci sarà però un quinto premio, il premio LIKE.
La foto (senza distinzione di categoria) che avrà più LIKE
alle ore 22.00 del 13 Giugno riceverà un premio.

Cosa si vince?
Questo lo saprete nei prossimi giorni. Posterò come sempre le foto dei vostri premi.
Ma posso anticiparvi che
ogni vincitore riceverà a casa qualcosa scelto da me
a tema con la categoria in cui ha vinto.
Come sapete, nei miei contest non premio con  cose di grosso valore economico
ma mi piace spedire a chi vince cose sfiziose, personali,
motivate da significati precisi e accompagnate da lettere e cartoline.
E’ la mia firma, il mio modo per instaurare una sorta di legame,
perché dietro le foto, i commenti e i post che vedete
c’è una persona.
Una persona a cui piace parlare con altre persone…non con i pc! =)

Non mi resta che dirvi in bocca al lupo!!!!!!!

Immagine

{ISPIRAZIONI A TEMA #9 – Mamà}

”La mano che fa dondolare la culla
è la mano che regge il mondo”

(W. Ross Wallace)

Mancano pochi giorni alla Festa della Mamma
e il post di ispirazioni fotografiche di questa settimana
non poteva che essere dedicato alle mamme.
Quelle sposate, e quelle che non lo sono.
Quelle che sono diventate madri da giovani e
quelle che invece hanno dovuto aspettare tanto.
Alle mamme biologiche, e a quelle (tante, per fortuna!) adottive.
A quelle che un figlio l’hanno voluto e
a quelle che non se l’aspettavano.
A coloro che hanno sempre avuto l’istinto materno e
a quelle donne che non sapevano da dove cominciare.
Alle mamme lavoratrici e a quelle casalinghe.
Alle mamme orgogliose dei propri figli e
a quelle che pur amando i loro figli, soffrono per le loro scelte.
Alle mamme che devono fare anche da papà.
A quelle che hanno messo al mondo bambini con difficoltà
e ogni giorno lottano per far vivere loro una vita felice.
Alle mamme che hanno visto morire i propri figli.
Alle mamme di ogni Paese del mondo.

Cosa saremmo senza le nostre mamme?

NB. Tutte le foto di questo post sono tratte da Pinterest.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

{EXTRAS}

*Una canzone per la mamma, Tutto non fa te.
*Sapevate che la Festa della Mamma compie 100 anni?
*Se sei una mamma, non perderti Mammeonline!
*Per tutte le mamme che lavorano, qui tante risorse utili!
*Un regalo solidale per le vostre mamme, l’azalea dell’AIRC!
*Film da vedere con la mamma!

{Contest ”Il primo té di Primavera” – I VINCITORI!!!!}

La prima cosa che ci teniamo a dirvi,
prima di comunicare i nomi dei nostri preferiti tra i partecipanti al contest è: 

GRAZIE.

Perché avete partecipato in modo caloroso ed educato,
regalandoci un po’ di voi attraverso le foto che ci avete mandato.
Avete reso speciale anche questa iniziativa
(che per Nata per i fornelli era anche la prima)
e non possiamo che esservene grate.
E’ solo un gioco, è vero.
Ma questi giochi –e lo so per esperienza-
permettono di mettersi alla prova,
di confrontarsi e soprattutto di
conoscere tante persone interessanti
con le quali spesso nascono vere amicizie!

Senza indugiare troppo,
passiamo ai premi.

Come abbiamo già annunciato nelle nostre due pagine
domenica sera stessa, alla chiusura del contest,
secondo il calcolo dei MiPiace il terzo premio
è stato assegnato ai
MACARONS CON GANACHE AL CIOCCOLATO AL LATTE
E DECORATI CON CIOCCOLATO FONDENTE
della nostra fan Giuliana Vitarelli.

Immagine
Nel congratularci ancora una volta con lei,
voglio aggiungere che sono molto felice abbia vinto questa creazione.

Non erano gli unici macarons in gara, ed io adoro questo dolcetto…
L’ho scoperto da poco e
ne vado matta!
Il premio che invieremo a Giuliana è questo:

Immagine

E’ un premio semplice,
non elaborato,
ma messo insieme col cuore.
Nel biglietto che allegheremo, cara Giuliana,
ti spiegheremo anche come mai abbiamo scelto
proprio questi oggetti!

Ed ora, rullo di tamburi!
Siete pronti a scoprire chi si aggiudica gli altri due premi??
La scelta è stata ardua. E non è una frase fatta!
Avremmo voluto premiare ognuno di voi…
I vostri dolci erano tutti pertinenti al tema,
tutte creazioni che avrei servito volentieri
ad un tè organizzato a casa mia con le mie amiche!
Alcune erano semplici, rustiche, di quelle che
si vede subito che son buonissime e
se non fosse che la rete non lo permette
se ne sentirebbe anche il profumo fragrante!!
Altre erano più elaborate,
nella decorazione o nel procedimento,
ma non per questo meno appetitose!
Abbiamo cercato di scegliere pensando
a cosa ci sarebbe piaciuto di più servire in tavola
accanto ad una tazza di tè fumante.
E alla fine, nonostante le indecisioni (e qualche discussione!)
abbiamo deciso che…

Il secondo premio
se lo aggiudicano
i BISCOTTI DI FROLLA MONTATA CON COULIS DI FRAGOLE
proposti da Bianca e Francesco Lauri.

Immagine

E’ stata l’ultima foto a partecipare al contest
e ci ha colpite al cuore (e allo stomaco!) per la sua
semplice ed essenziale eleganza.
E’ un dolce perfetto per il tè, ben presentato e tuttavia
non è scontato, né nel procedimento né nell’abbinamento di sapori.
Ed ecco il premio:

Immagine

Ci siamo, non ci resta che dirvi chi è
il vincitore del primo premio!!

Per l’eleganza, l’elaborata decorazione,
l’allegria della composizione e
l’aspetto invitante di questa creazione,
per la perfezione con cui ha centrato il tema e
il modo in cui è stata valorizzata una ricetta
semplice di base ma sicuramente molto gustosa…

Il primo premio abbiamo scelto di conferirlo ai
BISCOTTI DECORATI, BUTTERFLY & FLOWER COOKIES
proposti da Linasari Sunyoto SweetLin!

Immagine

Congratulazioni!
A te spediremo questo premio:

Immagine

Grazie ancora a tutti per aver partecipato,
votato e condiviso
ma soprattutto per aver giocato con noi…
Non perdete le nostre prossime iniziative!
Seguiteci sulle nostre pagine Fb:
{I pasticci di Lisa} & Nata per i fornelli 

{Contest: ”Il primo té di Primavera” – REGOLAMENTO

Immagine

Inizia ufficialmente oggi
il contest dedicato a tutti i pasticcioni di Facebook
che seguono la mia pagina {I pasticci di Lisa}
e la pagina Nata per i fornelli, della mia amica Ileana.
E’ un modo simpatico e goloso
per ringraziarvi della vostra presenza,
affettuosa e sempre gentile.
Un modo per conoscere nuovi appassionati,
per fare pubblicità alle vostre pagine
e per regalarvi qualcosa di speciale!
Siete pronti a scoprire come partecipare??

Ecco il regolamento!

Il contest ”Il primo té di Primavera” inizia oggi, 23.03.2014 e
terminerà domenica 06.04.2014 (fino alla mezzanotte potete ancora partecipare!).
Nei giorni successivi a questa data,
dichiareremo i nomi dei tre vincitori.
Chi vince?
Due persone scelte da noi,
e un terzo vincitore deciso da voi fans con i Mipiace!
Cosa si vince?
Kit di tagliapasta, ricettari, stampi per cioccolatini,
decorazioni per confezionare i biscotti e molto altro…
I premi verranno resi noti -con foto e dettagli-
nei prossimi giorni!
Come partecipare?
Innanzitutto, bisogna essere fan delle due pagine {I pasticci di Lisa}
e Nata per i fornelli (requisito che verrà controllato).
E poi, basta inviare una foto (massimo due a testa).
Le foto dovranno ritrarre un dolce adatto a un tè con le amiche.
Sono perciò ammessi: ciambelloni, crostate, muffins e cupcakes,
biscotti decorati e non, macarons e meringhe, cornetti e tutti i tipi di lievitati,
cioccolatini, torte da credenza, brownies…
NON sono ammessi: semifreddi, torte di cake design e torte monumentali,
creazioni salate (anche se adatte a un té).
Tutte le creazioni fotografate dovranno essere opera vostra,
non si accettano perciò foto di dolci prese da internet o
non di vostra proprietà.
Inviate le vostre foto con un messaggio di posta privata
ad una delle due pagine organizzatrici
specificando il nome dei vostri dolci
e, se volete, aggiungendo il link alla vostra pagina (se ne avete una).
Già da domani io e Ileana
provvederemo a creare un album su ognuna delle due pagine
con le vostre foto, che saranno caricate
in ordine di arrivo.
I MiPiace di ogni foto verranno poi sommati
alla fine del contest per decretare il terzo vincitore.

I tre vincitori saranno poi da noi contattati per sapere i loro indirizzi.
Se non avremo loro notizie entro il 12.04.2014
provvederemo a scegliere altri vincitori.
Contiamo di spedire i tre premi prima di Pasqua!

Non vi resta che partecipare!
Noi, nel corso di queste settimane
vi ispireremo con tante belle idee
tutte a tema té e Primavera!

In bocca al lupo ❤

{Da zucca a ciambellone: le magie della cucina di novembre!

 Se dicessi ZUCCA, a voi cosa verrebbe in mente?
Qualcuno penserebbe subito ad Halloween, ci scommetto!!
A me invece viene in mente Cenerentola, il film d’animazione della Disney.
Dovete sapere infatti, che quando io e mio fratello eravamo piccoli,
lo guardavamo tutti i giorni perché a lui piaceva un sacco!
Stavamo lì come due scemi a ripetere le battute che ormai conoscevamo praticamente a memoria
e il nastro di quella VHS era il più consumato di tutta la nostra collezione!
Una delle mie scene preferite era proprio quella in cui la dolce fata madrina,
premurosa ma un po’ sbadata, trova un a zucca in cortile e…
BIBIDI BOBIDI BOO!!

Image

Ma la zucca non è solo il sogno di un bambino che crede nelle fiabe:
questo ortaggio infatti, ha un sacco di benefici sulla salute!
Innanzitutto, possiede proprietà antidiabetiche e antipertensive e poi aiuta a mantenere una forma fisica equilibrata.
Persino i suoi semi fanno bene, sono antiossidanti e prevengono le infezioni urinarie!

Ma più di tutto, la zucca è l’ingrediente fondamentale di dolci buonissimi!
Forse sarete abituati a mangiarla arrostita o fritta,
ma io la adoro in versione dessert, soprattutto nei dolci da colazione!
E la ricetta che ho sperimentato qualche tempo fa è
la prova che non si può resistere al gusto dolce ma inconfondibile della zucca!

Image

Ho tenuto questa zucca in casa per un po’,
trovo che sia un ortaggio elegante, basta guardarlo per sentirsi bene
e mi piace molto tenerlo in bella vista.
Poi però non ho resistito alla tentazione e…

{CIAMBELLONE DI ZUCCA}

Image

450 gr di zucca sbucciata
250 gr di farina
100 gr di fecola di patate
4 uova medie
200 gr di zucchero di canna
100 gr di burro
1 bicchierino di liquore amaretto
la polpa di mezzo baccello di vaniglia
1 bustina di lievito per dolci

Image

Ponete sul fuoco una casseruola colma d’acqua salata
e quando bolle
immergetevi la zucca tagliata a tocchetti,
facendola lessare per 10 minuti circa.
Scolatela e fatela asciugare su carta assorbente.
Mettetela in una ciotola e frullatela con il minipimer,
fino ad ottenere una purea densa e liscia.

Image

A questo punto, inizia il vero e proprio procedimento!
In planetaria, montate uova, zucchero e aromi.
Aggiungete il burro fuso tiepido, non bollente.
Versate la purea di zucca ed amalgamate.
Infine, aggiungete le farina, amido e lievito setacciati.
Nel caso in cui la zucca avesse rilasciato troppa acqua,
regolate la quantità di farina in modo da
ottenere un impasto non eccessivamente liquido.
Versatelo in uno stampo imburrato ed infarinato,
del diametro di circa 25 cm.

Image

Infornate a 180°C in forno preriscaldato.
Fate cuocere per 50 minuti circa,
praticando comunque la prova stuzzicadenti!

Image

Il mio forno purtroppo
non va d’accordissimo coi dolci,
in cottura ha fatto lievitare il dolce principalmente al centro
perciò a un certo punto si sono formate delle crepe.
Può essere anche un punto a suo favore, però,
perchè ha un aspetto rustico e genuino,
come quei vecchi dolci della nonna!
Io comunque ho ovviato alle antiestetiche crepe
con dosi massicce di zucchero al velo! =)

Image

Il mio tocco in più?
Dolci zucchette di zucchero,
che fanno tanto autunno e
conciliano il cake design con la tradizione dolciaria del nostro paese.
Perchè nessuno vi obbliga a coprire i dolci,
a caricarli di dettagli…
a volte basta un topper semplice,
un lavoretto veloce
a colorare ed abbellire un dolce!
Se siete neofiti del cake design e del modelling,
per voi ho preparato un tutorial fotografico,
spiegato passo a passo
con tanto di FAQ e consigli!
Per scaricare il tutorial in PDF delle Dolci zucchette autunnali
basta cliccare QUI,
aprire la pagina, attendere 30 secondi (c’è il countdown) e cliccare sul tasto DOWNLOAD.
E’ completamente gratuito!!!

Alla prossima!!

-Lisa-

{Crostatine fantasia per accontentare tutti i palati!}

Sia d’estate -col bel tempo e i cocktails ghiacciati,
sia d’inverno -col caminetto acceso e le candele in tavola,
adoro invitare gli amici a cena.
E adoro preparare tutto, curando anche i più piccoli dettagli!

Puntualmente, quando ho ospiti,
mi ritrovo con un dubbio atroce:
come fare ad accontentare tutti al momento del dessert?
C’è sempre chi ama il cioccolato
e chi invece non può mangiarlo,
chi non vuole la panna, chi preferisce qualcosa di leggero.
E io finisco sempre per preparare tre dolci diversi!
L’ultima volta invece ho voluto sperimentare,
offrendo ai miei amici delle semplici,
colorate e deliziose
CROSTATINE!
Un successone!

Immagine

Sono un dolce semplice,
ma richiedono delle attenzioni per
essere davvero perfette.
Innanzitutto una buona ricetta per la
PASTA FROLLA.
Io vi propongo quella di Luca Montersino
(la prima ricetta che ho provato di questo chef,
so di essere vergognosa ma
prometto che recupererò da oggi in poi!).

{PASTA FROLLA}
-dosi per una cinquantina di crostatine-

500 gr di farina 00
300 gr di burro a temperatura ambiente
200 gr di zucchero a velo
80 gr tuorli (circa 4 tuorli medio/grandi)
vaniglia
buccia grattugiata di un limone
un pizzico di sale

Il procedimento è semplicissimo.
Su una spianatoia (o in un contenitore capiente),
disponete a fontana gli ingredienti secchi
e al centro disponete il burro e i tuorli.
Impastate con le mani, fino ad amalgamare tutto,
senza però rendere l’impasto troppo elastico
ed evitando di riscaldarlo troppo.
Fate riposare in frigo, avvolto in pellicola, per mezz’ora.

Oltre ad una buona ricetta,
è necessaria anche una buona tecnica!
Io vi propongo due metodi per rivestire gli stampini
dopo averli unti con lo staccante.

{Metodo # 1}
Stendete la frolla sul piano di lavoro,
infarinatela bene e arrotolatela sul mattarello
per poi srotolarla sugli stampini
che avrete sistemato tutti vicini.
Con una pallina di impasto avvolta nella pellicola,
pressate la pasta in corrispondenza di ogni stampino.
Infine passate col mattarello su tutti gli stampini
per staccare gli eccessi.

{Metodo # 2}
Stendete la frolla sul piano di lavoro
e coppatela con un coppapasta tondo
di una misura leggermente più grande dei vostri stampini.
Con le mani, fate aderire ogni cerchio di frolla allo stampino.
Rifilate con un coltello il bordo,
eliminando gli eccessi.

Per la cottura,
sistemate tutti gli stampini in una teglia bassa
e su ogni crostatina sistemate un altro stampino più piccolo.
Infornate a 180°C, in forno già preriscaldato.
Il mio forno le ha cotte in 20 minuti.
A metà cottura, aprite il forno e
togliete gli stampini che facevano da peso,
continuando la cottura senza.
A fine cottura, sformate e fate raffreddare a testa in giù.

Immagine

Immagine

Quando le servirete, ripiene delle vostre creme preferite
e decorate con codette colorate, granella,
frutta fresca (spennellata di gelatina a freddo!!)
o chicchi di caffé,
il colpo d’occhio sarà fantastico!
Sarà come trovarsi davanti alla vetrina di una pasticceria,
i vostri ospiti avranno solo l’imbarazzo della scelta!
Allora,
vi ho convinto a provarle???

Alla prossima ricetta!
Stay creative, stay tuned!

{Lisa}