{Cheesecake all’arancia secondo me + La mia prima MoodBoard}

Lo ammetto:
il mio concetto di cheesecake è molto ma molto personale.
So benissimo come dovrebbe essere
una classica cheesecake da forno,
ma puntualmente decido di sovvertire le regole e
(con sommo orrore dei newyorkesi!)
vien fuori qualcosa che nulla ha a che fare
con la versione originale ma che mi soddisfa molto di più!

La mia cheesecake è bassa,
ve lo dico subito, a bruciapelo, per evitarvi delusioni.
E’ bassa, perchè non amo i formaggi nei dolci
(per esempio -eresia, lo so- non mangio la cassata).
La mia cheesecake, poi, è fatta con lo yogurt
e molto italianizzata.
Infine, è cotta tanto. Anzi, tantissimo.
Ci sono cose -tra cui la carne alla brace e la cheesecake, appunto!
che amo mangiare stracotte. Chiedo venia.

Fatte le dovute precisazioni,
vi assicuro che è una versione molto golosa della New York Cheesecake
e ho dei validi testimoni!
Sono solo un paio di anni che è entrata a far parte
del mio ricettario personale ma l’ho già sperimentata
in almeno quattro varianti
(tra cui, quella con gocce di cioccolato…che delizia!).
Stavolta l’ho accostata al meraviglioso profumo (e sapore) d’arancia,
che sgrassa un po’ l’effetto formaggioso e
la rende perfetta anche d’inverno.
Avete carta e penna a portata di mano?

che01

{CHEESECAKE ALL’ARANCIA SECONDO ME}

300 gr biscotti Digestive (vanno bene anche di altri tipi ma,
come rendono questi qui…oh, che delizia!)
120 gr burro fuso
Un’arancia biologica (succo e scorza grattugiata)

600 gr formaggio cremoso
200 gr yogurt bianco
180 gr zucchero semolato
4 uova medie
la polpa di 1 baccello di vaniglia

Marmellata di arancia q.b.

che02

In una ciotola,
mescolate i biscotti precedentemente triturati fini
al burro fuso e
al succo e buccia d’arancia.
Amalgamate bene,
poi trasferite il composto in uno stampo
rivestito di carta forno
(30 cm di diametro, 20 cm se desiderate fette alte).
Ponete in frigo per mezz’ora.

Intanto,
in un’altra ciotola montate uova, zucchero e vaniglia.
Unite quindi il formaggio e lo yogurt e
amalgamate con una frusta
fino ad ottenere un composto liscio.
Versatelo quindi nello stampo
freddo di frigorifero e
infornate, in forno preriscaldato,
a 160°C.
Ci vorranno circa 45 minuti perchè si cuocia,
ma orientatevi comunque
guardando il colore della superficie,
che dovrà essere bruno ma non bruciato.

Una volta sfornata, fate raffreddare la cheesecake,
impiattatela e distribuite sulla superficie
uno strato
(generoso o meno, a seconda dei vostri gusti)
di marmellata di arancia.

Approfitto di questa ricetta per inaugurare
una nuova rubrica,
tutta dedicata alle Moodboards.
Cosa sono?
Letteralmente, il termine si traduce ”Lavagna dell’umore”!
In realtà non sono altro che
‘esposizioni creative’ tematiche,
che possono essere realizzate con diverse tecniche
e che hanno lo scopo di ispirare o
di rendere un’idea più chiara su un determinato progetto.
La prima Moodboard che ho realizzato
(primissima della mia vita)
è tutta dedicata al colore Giallo, con un piccolo tocco esotico.

exotic yellow moodb

E’ solo un’idea,
lampo creativo di un momento,
un esperimento che metta di buon umore e…

una scusa per consigliarvi questa esotica lettura:
Lila e le 9 piante del desiderio 

”Una volta presa la decisione, devi smettere di pensarci
e agire senza alcun rimpianto, a prescindere dall’esito.
[…]
I rimpianti sono per quelli convinti che avrebbero potuto comportarsi
diversamente.
Se tu agisci dopo un’attenta riflessione, non avrai rimpianti
perchè saprai di aver preso 
la decisione
nel modo più ponderato possibile.”

Annunci

14 thoughts on “{Cheesecake all’arancia secondo me + La mia prima MoodBoard}

  1. A me le cheesecake piacciono parecchio, guarda caso ieri ho postato la mia ricetta preferita che, però, non è cotta. Sono d’accordo sui Digestive che, secondo me, sono insostituibili (a dire il vero, mi piacciono molto anche da sgranocchiare).

  2. Devo provarla Lisa! Mi ispira un sacco! Però, secondo te, potrei sostituire il burro con l’olio? Cerco di evitare il burro da diverso tempo… ti sembra una buona idea? Grazie!

    • Mmm, non lo so. Il burro serve a tenere insieme il biscotto, col freddo si indurisce e rende la base compatta e non credo che l’olio svolgerebbe bene questa funzione. A seconda del motivo per cui eviti il burro però puoi scegliere alternative che non siano l’olio (per esempio un burro senza lattosio, una margarina anche se te la sconsiglio, un burro a basso contenuto di grassi). 😊 Se però ti capita di trovare ricette che prevedano l’olio, fammi sapere perché sarei curiosa di provarle anche io!!!!

  3. sono ancora qui da te a sbirciare, non ho mai fatto una cheesecake cotta, in realtà da un pezzo non faccio tantissimi dolci, questa tua mi fa venire l’acquolina in bocca… rimandiamo a dopo l’estate però.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...