{Dolci consolazioni per tornare alla routine: Prestofatto glassato all’arancia!}

Non so voi, ma a me smontare l’albero di Natale e
relegare di nuovo in soffitta tutte le decorazioni,
un po’ di tristezza la mette.
Ok che passa subito -travolta dalla voglia di cominciare
quel corso tanto sognato o
di rivedere chi magari nelle feste avevamo un po’ trascurato, però. . .
Insomma, la scusa era ottima per preparare un dolce.
Uno semplice semplice, che però si adatta bene a mille usi!
Cosa lo rende diverso da altri prestofatti? Il succo d’arancia.

29bce26bc63d4386f3ebf247f74f6d6e
[Immagine tratta da Pinterest]

Non amo tantissimo la frutta (mea culpa!)
però delle arance non so fare a meno!
E viste le numerose proprietà che possiedono ne sono felissima!
Non solo contrastano l’invecchiamento e rinforzano il sistema immunitario
ma 100 gr di arance hanno un apporto di sole 40 Kcal.
Ora, io non sono una fissata -figuriamoci!- però queste cose le noto.
E poi le arance aiutano la digestione, il sonno, mettono appetito, proteggono lo stomaco.
Senza contare che hanno un profumo che
fa subito pensare alla casa, calda e piena d’affetto!

Ma torniamo al dolce….

{PRESTOFATTO GLASSATO ALL’ARANCIA}

(in questo caso io non l’ho glassato ma
le dosi per la glassa sono a fine ricetta!)

or01

Per realizzare questo velocissimo prestofatto all’arancia
c’è bisogno di:

3 uova medie a temperatura ambiente
200 gr di zucchero semolato
150 gr di burro (o se preferite, di olio)
200 gr di farina 00
100 di frumina
1 bustina di lievito per dolci
Vaniglia
La buccia grattugiata e il succo di 2 grosse arance biologiche

Insomma, gli ingredienti sono quelli che tutti
abbiamo in dispensa quotidianamente.
Potete -a scelta, aggiungere cacao amaro o gocce di cioccolato
per renderlo più goloso, magari in caso di presenza di nanetti (vedi: figli)!

Procedete sciogliendo prima il burro in microonde
e intanto setacciando tutti gli ingredienti secchi.
In planetaria montate uova, zucchero, vaniglia.
A questa miscela aggiungete la buccia grattugiata delle arance
che a contatto con la parte grassa dell’uovo
sprigionerà al massimo il proprio profumo!
Aggiungete quindi il burro fuso intiepidito,
gli ingredienti secchi e il succo d’arancia.

Versate in uno stampo imburrato e infarinato
(il diametro varia a seconda delle vostre esigenze,
se state preparando una base per una torta decorata
usate uno stampo contenuto,
se volete ottenere dei trancetti da inzuppare nel thé
allora sceglietene uno più largo)
e cuocete a 180°C per almeno 35 minuti.

or02

or03

Come servirlo?
C’è solo l’imbarazzo della scelta!
Io l’ho fatto molto velocemente
con una spolverata di zucchero vanigliato,
buccia d’arancia a filetti e a fettine
e decori di cioccolato bianco fatti da me.
Però vi suggerisco di provare due alternative:

1. Con una glassa fatta di 2 parti di zucchero al velo e 1 parte di succo filtrato d’arancia.

2. Con una copertura di cioccolato bianco e buccia d’arancia candita.

Ovviamente siamo ben lontani dalle 40 Kcal di cui parlavamo pocanzi ma…
in questo caso, mi concedo un bel  chissenefrega! =)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...