{Vaniglia, limone e ricordi.}

”Aspettare che
un dolce appena sfornato si raffreddi
è una delle cose più difficili da fare.
E’ il momento in cui
l’aria si riempie del delizioso aroma
degli ingredienti ancora caldi…”

(Cit. J. Stanbridge)

Della mia infanzia ho tanti ricordi.
I primi, primissimi sono legati al posto in cui sono nata
e alle persone che mi hanno cresciuta per i primi 4 anni.
Poi lo sfondo è cambiato
e sono cambiati anche i ricordi.
Sono diventati, come me,
più morbidi, melodici, colorati.
Hanno preso i profumi e i sapori della terra che mi ha accolta,
quella che in realtà è la mia vera casa.
Quando sono venuta a stare qui, a Caserta,
casa mia aveva giust’in mezzo al cortile
un enorme albero di limone.
Verde e lussureggiante, carico di limoni
in qualunque periodo dell’anno.
Se penso a quell’albero
(sacrificato poi in nome della ristrutturazione)
mi vengono subito in mente la mia famiglia,
le feste di compleanno con le tavolate lunghe 10 metri
e le pizze cotte nel forno a legna,
i pomeriggi passati a giocare a pallavolo con mio fratello,
mio nonno e le sue adorate galline.

recuer

Mio nonno viveva per la sua campagna.
E ogni volta che tornava a casa la sera
portava cesti carichi di meraviglie!
E i limoni non mancavano mai…

I limoni sono ancora lì,
sempre pronti per essere raccolti,
su due piante non troppo grandi appoggiate
al muro di cinta del terreno.
Mio nonno invece è un anno che non c’è più
e ogni volta che preparo qualcosa
usando i limoni ci penso.


La ricetta che mi ha riportato alla mente
di nuovo
tutti questi ricordi
è quella dei Biscottini vaniglia e limone!

lv14

{BISCOTTINI VANIGLIA & LIMONE}

250 gr di farina 00
100 gr di burro
70 gr di zucchero
1 uovo
8 gr di lievito per dolci
succo e buccia di un limone biologico
vaniglia in bacca
un pizzico di sale
zucchero semolato e al velo qb

lemons

Si parte con la classica fontana.
Potete farla su una spianatoia di legno o marmo
oppure -più veloce e a più basso tasso di briciole sparse-
in una ciotola molto capiente.

lv02
Raccogliete gli ingredienti secchi,
poi spezzezzate il burro freddo,
aggiungete le uova, gli aromi (vanno aggiunti nei grassi) e
mescolate con l’aiuto di una forchetta, prima
e delle mani poi.

lv03
lv04
Quando avrete formato una palla e l’impasto sarà abbastanza liscio
avvolgetelo in pellicola trasparente e fatelo riposare
in frigorifero per 30 minuti.

lv06
Formate ora delle palline
cercando di mantenere la stessa dimensione
(compito apparentemente facile ma…)
e passatele prima
nello zucchero semolato e poi
in quello al velo.

lv07
lv08

lv09

Non vi resta che cuocere i vostri biscottini,
in una teglia abbastanza capiente da
tenerli ben distanziati,
per circa 15 min. a 180°C.

lv10

Appena sfornati appaiono cosi,
rugosi, con delle crepe,
ma profumatissimi e…
creano dipendenza.
Io v’ho avvertiti!!

lv13
lv12

Quando ho realizzato questi biscottini,
ho colto l’occasione per restituire un contenitore da cucina
prestatomi da un’amica.
Ovviamente non potevo riportarglielo vuoto…
cosi l’ho riempito di vaniglia e limone! =)

lv16
lv17
Quante storie potrei raccontarvi ancora
a proposito di questi due profumi…
ma ne parliamo al prossimo post!

Stay tuned. ❤

Annunci

10 thoughts on “{Vaniglia, limone e ricordi.}

  1. Pingback: {Un post insolito: Liebster award 4.0!} | {I pasticci di Lisa}

  2. Pingback: {Biscottini al cacao & arancia, un dolce regalo!} | {I pasticci di Lisa}

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...